Servizi

I nostri principali servizi sono:

  • Monitoraggio Ambientale: forniamo consulenza su problematiche di emissioni odorigene

  • Vendita e assistenza tecnica strumentazione

  • Perizie tecniche in campo legale: come consulenti tecnici di parte (CTP) partecipiamo a procedimenti civili e penali nell'ambito di accertamenti del rispetto della normale tollerabilità (art. 844 Codice Civile) e della presenza di inquinamento dovuto ad emissioni odorigene (art. 674 Codice Penale).

 

MONITORAGGIO AMBIENTALE

Il Servizio di monitoraggio ambientale ha lo scopo di capire e poter affrontare tutte le problematiche legate alle emissioni odorigene e maleodoranze spesso provocate da aziende di vario tipo presenti sul territorio.
In caso di contenziosi e lamentele dei cittadini è indispensabile attribuire la provenienza e la responsabilità di questi odori in termini oggettivi, e poter monitorare in continuo 24 ore al giorno la qualità dell’aria per capire il reale impatto degli odori nell’ambiente.
La presenza di odori non è sempre causata dalle aziende industriali, spesso il fastidio percepito dai cittadini è di altra provenienza (impianti fognari, emissioni da ristorante, traffico veicolare, etc.). Anche in questi casi, l'oggettività di valutazione assicurata dal naso elettronico risulta di valido supporto, per la risoluzione di contenziosi legali e nel controllo della ottimale messa in opera di servizi essenziali (ad es. gli scarichi domestici, le cappe di aspirazione delle cucine...)
La procedura di misura e controllo sfrutta la capacità di del naso elettronico di "leggere" l'impronta sensoriale di uno o più odori (la loro impronta digitale), creare l’archivio di riferimento ed essere successivamente in grado di riconoscere gli odori stessi sul territorio durante un monitoraggio in continuo; inoltre, è possibile verificare la qualità dell’aria dopo il trattamento e prima della sua espulsione in atmosfera (verifica dell'assenza o della riduzione dell’odore primario).

Procedura

La procedura di misura e di valutazione del fastidio olfattivo prevede le seguenti fasi:

  • Campionamento puntuale delle emissioni (sorgenti di possibile dispersione odorigena) all'interno dell'impianto per misurare e memorizzare le loro caratteristiche, creando quindi l'archivio di riferimento delle impronte (mappatura delle emissioni); 
  • Determinazione del carico odorigeno dei campioni sorgente tramite Olfattometria Dinamica (secondo la norma UNI EN 13725:2004);
  • Campionamenti in esterno all'impianto, posizionando il naso elettronico sul territorio per eseguire il monitoraggio continuo, rilevare la presenza di dispersioni, calcolarne il carico odorigeno, classificarle e determinare in termini oggettivi e validati la provenienza.

In sintesi, l'applicazione del naso elettronico permette di raggiungere i seguenti obiettivi principali:

  • Caratterizzare le singole emissione e creare così la mappa delle possibili dispersioni di un impianto
  • Determinare la presenza sul territorio di una dispersione odorigena e la sua provenienza in termini oggettivi
  • Valutare l'intensità di una dispersione rilevata rispetto all'aria di fondo ambiente
  • Determinare i tempi di permanenza della dispersione sul territorio
  • Determinare il fattore di dispersione, integrando i tempi di permanenza della dispersione sul territorio con l'intensità della stessa ("fastidio" provocato sul territorio)
  • Determinare l'efficienza di un sistema di abbattimento (per es. scrubbers e biofiltri), controllare 24 ore su 24 il suo funzionamento ed inviare allarme nel caso di superamento di una soglia impostata.

Campi di applicazione

  • Discariche
  • Impianti di trattamento rifiuti
  • Impianti di compostaggio
  • Impianti di depurazione civili e industriali
  • Aziende chimiche, fonderie e dei polimeri
  • Cartiere
  • Molte altre fonti (stalle, porcilaie ecc.)

I referenti sono:

  • Privati cittadini che, infastiditi da odori molesti, vogliano scoprirne la fonte di emissione per poter intervenire adeguatamente.
  • Enti Locali ed Enti di Controllo (es. ARPA), ai quali siano pervenute lamentele per odori sgradevoli, che vogliano indagare a fondo sul problema per cercare di risolverlo.
  • Aziende che vogliano controllare le emissioni provenienti dai loro reparti di produzione, per assicurare un costante e corretto funzionamento degli impianti, scongiurando eventuali denunce a loro carico.